Rivetti-CHIARO Banner 2.jpg

SCORRI IN BASSO

PER ALTRE INFO

TU-144

All'indomani della Seconda guerra mondiale, la fine degli anni '50 e gli anni '60 furono un particolare periodo di fervore tecnologico in URSS, quasi un antidoto per i mali di un popolo di 287 milioni di persone di varie etnie. Questo fermento tecnologico veniva sottolineato nel 1958 dal successo del lancio del primo satellite spaziale al mondo, lo Sputnik, seguito nel 1961 dal programma spaziale Vostok che portava in orbita Yuri Gagarin, il primo uomo nel cosmo, dalle due navette spaziali Vostok 3 e 4 partite in coppia dal cosmodromo di Bajkonur in Kazakistan nell'agosto del 1962 e dal volo cosmico, nel giugno del 1963, di Valentina Tereshkova, prima donna astronauta al mondo. A coronare quel periodo d’oro, il 31 dicembre 1968, aveva luogo il battesimo dell'aria del primo prototipo del velivolo supersonico commerciale di progettazione e costruzione interamente nazionale: il Tupolev Tu-144. L’avvenimento siglava un ulteriore e incontestabile primato della tecnologia sovietica nel pieno della Guerra Fredda, anche a fronte della forzata rinuncia degli americani di dotarsi a loro volta di un analogo velivolo supersonico.

l'AEROPLANO SUPERSONICO
CIVILE SOVIETICO

SST civili

i due libri dedicati ai
supersonici civili
insieme ad un prezzo
straordinario!

sviluppo e collaudi

del tupolev tu-144

 

anteprima

i contenuti del libro