top of page

Volare con i dirigibili

Aggiornamento: 9 ago 2021

Lo scorso luglio, un incredibile spettacolo ha catturato gli occhi di diversi abitanti del Nord Est della nostra penisola: dopo dieci anni di assenza, il Dirigibile Goodyear Blimp ha nuovamente solcato i cieli di Milano, atterrando nel pavese per poi dirigersi verso l’autodromo di Monza, dove ha effettuato le riprese aeree delle gare della Wec Fia World Endurance Championship.


Foto: il Dirigibile Goodyear Blimp, un vero e proprio “mito” dei cieli.


La vista di un dirigibile spinge noi appassionati di volo e aviazione a fare un tuffo nel passato, più precisamente al primo dopoguerra, momento in cui hanno avuto luogo numerose attività sperimentali di trasporto civile con i dirigibili.


È la primavera del 1919 quando alcuni dirigibili militari, partiti da Milano e atterrati a Venezia, hanno effettuato quello che potrebbe essere definito a tutti gli effetti il primo servizio di trasporto passeggeri.


Foto: il dirigibile Esperia sorvola il Quirinale (Archivio Luce, 1928).


Tuttavia, a causa di diverse problematiche logistiche legate alle operazioni di volo, i dirigibili sono stati relegati ad attività come i voli di propaganda e turistici.

Una grande eccezione che occorre ricordare, risale al gennaio 1920, quando i pesanti scioperi ferroviari del Biennio Rosso hanno spinto verso l’utilizzo di alcune aeronavi militari riconvertite per assicurare il collegamento tra le principali città italiane.


Se mai ti capiterà di salire su un dirigibile, potrai renderti conto di quanto sia un’esperienza incredibilmente pazzesca: è un lento viaggiare, in cui puoi goderti lo scorrere del paesaggio o accarezzare l’aria in quota.


Dei primi dirigibili con passeggeri ne abbiamo parlato all’interno del nostro libro Signori a bordo, volume fotografico in cui abbiamo racchiuso la storia delle prime compagnie aeree italiane.

Puoi trovare Signori a bordo sul nostro sito, o nelle migliori librerie specializzate.


E ricordati: se non vola, non ci interessa!

Comments


bottom of page