top of page

La borsa che viene dalla Luna

Aggiornamento: 18 gen 2022

L’anta dell’armadio si apre cigolando e, come ogni armadio sulla faccia della terra, al suo interno rivela un mondo: vestiti, ricordi, e persino una strana borsa bianca. Così deve aver pensato la signora Carol che, curiosa di entrare anche solo per un momento nella vita del marito da poco scomparso, decide di aprire quella borsa mai vista prima.


Questa potrebbe sembrare una scena comune, e a tratti banale, ma la nostra Carol non è una Carol qualunque, ma è la seconda moglie di Neil Armstrong, il famoso primo uomo sulla Luna.


Foto: La Borsa bianca trovata nell’armadio di Neil Armstrong.


Detto ciò, avrai sicuramente capito che il contenuto di quella borsa (e la borsa stessa, soprannominata McDivitt, proprio come il comandante dell’Apollo 9), è tutt’altro che ordinario: essa si è infatti rivelata piena di oggetti che erano stati sulla Luna nel 1969, e che il buon Neil ha deciso di portare via con sé.


Foto: Buzz Aldrin nel modulo con la borsa bianca.


Tra i reperti, 18 in totale, è possibile trovare la corda per le passeggiate spaziali, morsetti, cavi e persino la famosa cinepresa 16 mm che ci ha permesso di rivivere i primi passi di Neil sulla Luna!


Foto: La borsa bianca e il suo contenuto.


Intuendo la portata storica e culturale degli oggetti da lei trovati, Carol ha prontamente contattato lo Smithsonian, decidendo infine di donare al museo questi reperti riemersi dal passato.

Allan Needel, curatore della collezione Apollo del museo, ricorda che il contenuto della borsa sarebbe dovuto rimanere sul modulo lasciato dagli astronauti sulla Luna, in quanto non più utile e significativo per la missione che si stava andando a concludere.


Oggetti che, proprio grazie a Neil, sono oggi a disposizione di studiosi e appassionati, anziché essere persi nell’oblio dello spazio lunare.


Il Mese della Luna è giunto alla fine: ti ringraziamo per essere stato con noi, per averci letto, commentato e condiviso.

Noi ti aspettiamo sempre qui sul blog e sui nostri canali social (link sotto ai canali social), per la tua dose quotidiana di curiosità e storie dal mondo dell’aviazione e dello spazio.


E ricordati: se non vola, non ci interessa!


コメント


bottom of page